Ottimismo, il buon giornalismo non è scomparso

Nella selva delle denunce di quanto il mondo giornalistico sia impoverito di deontologia, autonomia e coraggio, arriva a volte notizia di qualche iniziativa lodevole. Come per Report, il cantuccio di buon giornalismo si trova nella terza rete della Tv pubblica.

Da ieri e per tutto dicembre la rubrica “Night news” del Tg3 dedica uno spazio Íngrid Betancourt, la militante politica colombiana rapita il 23 febbraio 2002, quando era candidata per le presidenziali (se non ricordo male). Di lei le televisioni di tutto il mondo hanno trasmesso le immagini nei giorni scorsi, dopo la diffusione di un video che la ritraeva. E’ stato uno “spot” di attenzione dopo cinque anni di oblio e sono tutti consci che in assenza di novità si tornerà a non parlarne. Proprio per questo il Tg di Rai3 vuole andare controcorrente, in nome di un’informazione non legata alla sensazione dei momenti.

Ma l’iniziativa del giornale è più ampia e trae spunto dall’anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani, che cadeva proprio ieri, il 10 dicembre. Per questo motivo la testata si è impegnata a dare ampio spazio a tutte le battaglie per la vita, la dignità e la libertà. Sul sito del Tg c’è un commento su questo nuovo impegno del direttore Antonio Di Bella, che cita le morti bianche e l’Africa.

Quindi, con lo spirito di chi non vuole essere fatalista e anzi spera in un futuro più onorevole per la propria categoria, concludo al motto di “viva il Tg3, vivano i direttori come Antonio Di Bella!”.

Annunci

Un pensiero su “Ottimismo, il buon giornalismo non è scomparso

  1. E’ bello questo; ma il sito del tg3 potrebbe imparare qualcosa dal sito della bbc. E’ bene che vi siano richiami di cose ormai cadute nell’oblio del grande pubblico come i diritti umani. Il bellissimo convegno sul “equal respect” già segnalato su questo blog parlava di questo e altro; ma era una discussione tra studiosi, non per il grande pubblico.
    Però sono andato a vedere il sito del tg3, e sono stato un po’ deluso. Occorre anche una impostazione che aiuti a collegare i contenuti. Esempio: come ritrovare la dichiarazione sulle morti bianche? Non trovo un motore di ricerca interno che mi faccia trovare la pagina. E la struttura del tg3 su web è davvero un po’ triste; sembra di essere in un sito di studenti di un liceo lontana anni luce da siti come le bbc-news e la cnn. Non è SOLO che loro hanno più soldi; hanno anche l’abitudine a usare professionisti in ogni campo (dalla grafica ai contenuti), cosa sempre rara in Italia.
    La inziativa sulla Betancourt è lodevole, ci mancherebbe altro! Ma, ad esempio, il motore di ricerca della BBC ti fa trovare subito tre pagine di link (interni alla bbc) ad articoli sulla Betancourt. Viviamo nella provincia degradata dell’impero, e una minima iniziativa positiva giustamente fa entusiasmare. Ma, direi, potremmo fare di meglio! Non credo ci vorrebbe molto. O sbaglio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...