bandalarga

Richiamo all’Italia per la banda larga satellitare, mentre si tolgono i soldi alla banda larga normale.

il 13 marzo 2011 il Governo spagnolo approva l’obbligo di inserire strutture per internet veloce in tutte le nuove costruzioni.
il 16 marzo 2011 il Governo italiano approva lo spostamento di 30 milioni alle tv togliendolo a internet.

Gli 800 MHz che si liberano con il dividendo digitale, cioè con il passaggio dalla tv analogica a quella digitale terrestre, vengono riutilizzati per altre tv, diminuendo il totale per la banda larga italiana (mentre le frequenze a 2.6 GHertz sono in mano alla Difesa, che non le vuole cedere se non pagando, si intende)

L’Italia è quarta al mondo per numero assoluto di utenti wireless (leggi soprattutto: telefonini), ma in percentuale rispetto a abbonamenti ogni 100 abitanti è tredicesima. Vedi dati 2010. Il rischio ora è indietreggiare ancora, con pesanti conseguenze per e-commerce che sta facendo passi da gigante in Europa.  Questa è lungimiranza? Non si sprecano i commenti sulla fatica dell’Italia per adeguarsi agli obiettivi europei.

Questo post è stato scritto in memoria di Heinrich Hertz.

 

P.S. DICEMBRE 2011: una buona notizia: il regalo di Natale di Monti per la banda larga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...