Aspirapolvere e horror

Continuando sul tema della pubblicità, ho trovato due spot di aspirapolvere che trovo molto interessanti ed efficaci. Unica pecca, per entrambi, è la lunghezza, che li rende inutilizzabili in televisione.

Il primo è ispirato al film “L’esorcista” e gioca, secondo me, sull’aspettativa del telespettatore. Inizia come un film horror e ci si aspetterebbe che continuasse come tale, ma c’è una sorpresa.

 

 

Anche il secondo potrebbe essere interpretato come un horror, questa volta in computer grafica. Viene sfruttato un punto di vista che non siamo abituati a tenere in considerazione: quello della polvere che viene “eliminata” dall’aspirapolvere.

 

 

Buona visione!

Annunci

3 pensieri su “Aspirapolvere e horror

  1. Ahahah bellissime. La seconda mi ricorda qualcosa, sia la musica che gli “omini della polvere” sicuramente sono stati usati anche in tv. La prima è veramente inaspettata, se tu non avessi anticipato che pubblicizzava un aspirapolvere, io non ci sarei mai arrivata. Mi è piaciuto moltissimo, in questo caso, l’effetto sorpresa perché, sinceramente, sarà che è quasi ora di dormire, sarà che sono uno spirito impressionabile, mi aveva pure un pochino inquietato e poi bum…sono scoppiata a ridere.

  2. Le due pubblicità sono favolose, divertententissime. La prima è realizzata benissimo, pare quasi un qualche remake dell’esorcista, appena ci si abitua all’atmosfera drammatica e si teme il peggio…tadan, tutto cambia prospettiva: non guarderò più L’Esorcista con gli stessi occhi…
    La seconda pubblicità invece mi fa venire in mente i film in stop motion di Tim Burton e le pallette di polvere ricordano i tenerissimi spiritelli di fuliggine ne “La Città incantata”, film dianimazione di Hayao Miyazaki, l’idea poi di usare Silent NIght come musica è azzeccata e la frase di chiusura rimane impressa.

  3. Effetto sorpresa della prima pubblicità è veramente grande.
    1. Rimette a posto in un colpo tutte le aspettative generate dalla mistura di presupposizioni e stereotipi legati alle immagini che precedono
    2. Fa collassare la visione della stregoneria in una “spiegazione” banale e demistificante
    3. Associa la liberazione dallo sporco alla liberazione dalle visioni “occultiste” dei fenomeni.

    Da non far vedere agli amanti del macabro e dell’occulto. Potrebbe essere un po’ più breve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...