lezione di democrazia, pragmatica e semantica.

Nel discorso presentato più volte in TV dopo la sentenza Silvio Berlusconi parla di una parte della magistratura come una “variabile incontrollabile, con magistrati non eletti dal popolo, che è assurta a un vero e proprio potere dello Stato…”. Dal contesto si evince che al proferente dispiace quanto asserito e il termine “assurgere” indica un processo non previsto e in questo caso disdicevole.

La pragmatica riguarda  l’atteggiamento del parlante rispetto al contenuto di quanto viene espresso, e un’analisi pragmatica ci rende edotti che il parlante in questione considera quando asserito disdicevole.

L’analisi semantica è il contenuto  espresso. E’ importante non lasciarsi influenzare troppo dall’analisi pragmatica per capire meglio il contenuto espresso. E, cosa curiosa in questa situazione particolare, il contenuto espresso da queste poche frasi  si può presentare come un riassunto dei fondamenti di uno stato democratico:

1. la magistratura non può essere “controllata” (dalla politica)
2. i magistrati non vengono “eletti” come i parlamentari, ma hanno differenti (e rigorose) procedure di ammissione e promozione.
3. la magistratura è un potere dello Stato (quello giudiziario) accanto al potere esecutivo e legislativo.

Che la divisione dei poteri espressa da 3. sia  uno dei principi cardine della democrazia, è uno dei motivi per cui vale 1. e 2. Si può quindi asserire che, fatta salva la intenzione particolare del parlante rispetto alla valutazione negativa di 1,2,3, quanto viene asserito è sempre l’indicazione di aspetti fondanti della democrazia. Una lezione per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...